Tuteliamoci è un’associazione impegnata ad affermare i diritti dei cittadini consumatori,senza distinzione di classe,sesso,credenza religiosa e appartenenza politica. Tuteliamoci è:

 

  • Organizzazione non lucrativa di volontariato,il cui scopo è quello di intraprendere ogni attività culturale,politica e giuridica tesa alla promozione,all’attuzaione e alla tutela dei diritti del cittadino;
  • Associazione che si prodiga nell’assistenza e solidarietà ai soggetti danneggiati da attività estorsive e dall’usura.

 

GLI STRUMENTI

Tuteliamoci si avvale di vari strumenti al fine di offrire un servizio utile ai cittadini:

 

  • gli sportelli, collocati sul territorio regionale,a cui i cittadini possono rivolgersi per segnalare violazioni di diritti,ricevendo un’informazione diretta da parte di operatori specializzati.
  • l’ufficio legale,a cui si rivolgono i cittadini che hanno subito vessazioni e ingiustizie da parte delle istituzioni pubbliche o private,ricevendo tutela giudiziaria e stragiudiziale;

 

  • l’ufficio stampa,il cui compito è quello di informare, tramite comunicati stampa e altri adeguati strumenti,i cittadini-consumatori sulle varie tematiche di interesse e i problemi quotidiani da cui tutelarsi.

 

ISCRIVERSI

Tueliamoci è un’associazione senza scopo di lucro che vive del sostegno dei propri soci.

 

La quota d’ iscrizione, valida un anno dalla data di pagamento, è di 

  • Euro 10,00 iscrizione
  • Euro 50,00 carta servizi
  • Euro 100,00 sostenitore

 

CAUSALE: QUOTA ISCRIZIONE

L’assistenza viene estesa gratuitamente ai congiunti di 1°grado degli iscritti, secondo quanto stabilito dal Consiglio Direttivo.

 

I SERVIZI

L’associazione Tuteliamoci offre ai propri soci servizi adeguati alle proprie esigenze.

Nella risoluzione delle pratiche energia/gas e telefonia fissa/mobile le procedure attuate, nella maggior parte dei casi, sono le seguenti:

 

1ª fase

Presentazione reclamo per segnalare il problema

2ª fase

Nel caso di mancata risposta al reclamo o di risposta non soddisfacente, si procede con l’avvio della procedura di conciliazione il cui scopo è quello di risolvere la controversia e trovare una soluzione soddisfacente tra le parti(utente/gestore)

Solo in casi particolari, e dietro consulenza legale, per la risoluzione di tali controversie si intraprende la via giudiziaria.

Per tutte le altre problematiche la risoluzione varia a seconda del caso.